Centrale rischi conosciamola meglio

Il decimo cerchio dell’inferno è la segnalazione alla centrale rischi.

Può sembrare una battuta ma spesso e volentieri si sente di persone che si trovano negato un prestito perchè senza avviso si sono trovati segnalati presso la centrale rischi come cattivi pagatori e la cosa divertente è che neanche se ne era a conoscenza.

prestiti-cattivi-pagatori

Partiamo ricordando che ogni volta che facciamo una richiesta di prestito o siamo garanti oer qualcuno i nostri dati vengono registrati presso il Sic Sistema di informazioni creditizie, questi sono veri e propri database dove vengono registrati tutti i movimenti bancari e finanziari, il più famoso e temuto è proprio il Crif Centrale rischi finanziari

Rimane praticamente uno storico finanziario di ognuno di noi ed è per quello che le banche lo prendono come metodo di valutazione delle persone a cui devono concedere del credito, infatti giudicano l’affidabilità delle persone proprio d queste segnalazioni sui vari registri.

Purtroppo non essendoci leggi che regolano bene spesso alcune banche li usano anche per vedere se accettare o meno l’apertura di un conto corrente o la concessione di bancomat o carte di credito, questo non dovrebbe succedere, ma è una delle tantissime lacune che ha la nostra legislatura.

Può anche succedere di trovarci segnalati senza ragione, quindi per non incorrere in guai non date retta alle fantomatiche società che dicono con un importo da versare che vi cancellano, ma rivolgetevi direttamente al Crif o ad una società di tutela dei consumatori che possono entro dieci giorni ottenere tutti i vostri dati e aiutarvi a gestire le pratiche per le richieste di cancellazione e il tutto gratuitamente.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *