Differenze tra prestito finalizzato e non finalizzato

Capiamo le differenze per scegliere al meglio il nostro prestito

Dobbiamo, per avere la certezza di aver scelto il prestito che più faceva al caso nostro per prima cosa conoscere nel dettaglio tutte le differenze tra prestito finalizzato e non finalizzato, al fine di sapere anche quello con i tassi minori per realizzare senza rimpianti ogni tipo di desiderio che abbiamo.

il prestito finalizzato e non

Abbiamo visto già in questo articolo come sono le caratteristiche principali del prestito finalizzato che possiamo definire in riassunto un prestito per uno specifico bene e che spesso viene direttamente proposto dal negozio o l’ente che promuove questo prodotto.

Il prestito non finalizzato al contrario non esiste obbligo di dichiarare per cosa ci occorre il denaro e possiamo ottenerlo tramite banche e  finanziarie.

Per decidere se acquistare un bene con prestito finalizzato o meno dobbiamo affidarci alla nostra capacità di ricerca e vedere le varie opzioni per il prestito che ci occorre, facciamo un esempio pratico ci occorre una lavatrice il cui costo è di mille euro, nel magazzino dove l’abbiamo trovata ci propongono un prestito con il taeg all’1% quindi un’offerta che sembra vantaggiosa, ma per sicurezza andiamo a cercare in banche e finanziarie e troviamo un prestito a tasso zero ma con vincolo di 12 mesi per la restituzione, a questo punto non ci resta che calcolare se la rata per noi è sostenibile tutto l’anno accetteremo la proposta della finanziaria, mentre se invece intendiamo avere una rata minore ma spalmata nel tempo chiederemo al magazzino il loro finanziamento anche con 36 rate per la restituzione, abbiamo fatto così una scelta ponderata della quale non ci pentiremo.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *