Finanziamenti per fotovoltaico alle aziende

La legge Sabatini per il finanziamento per il fotovoltaico nelle aziende

Nel marzo del 2014 grazie al decreto del “Fare” sono passati per legge un contributo in conto interessi per chi nella propria azienda acquista beni strumentali .

Fornitura-di-energia-da-fonti-rinnovabili-960x638

Tra i vari interventi menzionati nel decreto legge ci sono anche gli impianti fotovoltaici, questo decreto infatti ha il fine di aiutare la ripresa economica sono coperture degli interessi quindi chi la richiede avrà finanziamenti a tasso e spese pari a zero.

Possono accedere a queste agevolazioni tutte le piccole e medie imprese comprendendo anche tutte le aziende agricole e di pesca.

Naturalmente il contributo viene erogato nel momento in cui avrete stipulato un finanziamento con una banca finalizzato alla gestione dell’impianto.

il minimo del contributo è di 20000 euro per un massimo di 2 milioni, attenzione non è il massimale dell’importo del finanziamento ma del pacchetto degli interessi che questo contributo può coprire.

La domanda di finanziamento va presentata a una delle banche o che ha aderito alle convenzioni stipulate tra il Ministero dello sviluppo economico,  e da uno sguardo dato ai siti sottoelencati sono la quasi totalità delle banche dell’ABI, l’Associazione bancaria italiana e Cassa depositi e prestiti. L’elenco delle banche aderenti alle convenzioni lo trovate pubblicato nella sezione “BENI STRUMENTALI (NUOVA SABATINI)” del sito internet www.mise.gov.it e nel sito internet di Cassa depositi e prestiti www.cassaddpp.it, e viene ogni volta aggiornato appena si hanno nuove adesioni.

L’erogazione del contributo è vincolato alla realizzazione del progetto per il quale si è richiesto il finanziamento ed i lavori non devono superare i 12 mesi dalla totale realizzazione.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *