I prestiti ai protestati

Chi sono i protestati e come funzionano i prestiti

Iniziamo spiegandola differenza tra protestati e cattivo pagatore, dunque il cattivo pagatore è colui che viene segnalato dalla centrale rischi per non aver pagato in tempo una rata o un pagamento e dopo un anno dalla quietanza viene cancellato, il protestato invece viene segnalato e non paga il debito, a quel punto la segnalazione sarà più rigida cioè viene segnalato il non pagamento e la segnalazione resta per 5 anni e la segnalazione rimane presso la Camera del Commercio.

uid_149d2bb7e9c.650.340

Essere iscritti al registro dei protestati è un problema per richiedere un prestito proprio perchè visto quella segnalazione le banche per prime diventano altamente restrittive, chi lascia un pochino di respiro sono le finanziarie.

Nel caso siate in possesso di una busta paga con contratto a tempo indeterminato e un tfr maturato di almeno quattro anni vi è possibile richiedere la cessione del quinto, spesso però in caso il vostro stipendio non sia molto alto in caso di presenza di un protesto, la finanziaria può richiedere ulteriori garanzie, quindi può richiedere o la garanzia di beni o avere la richiesta di una firma di un garante senza segnalazioni.

Nel caso non si possa contare su di una busta paga o comunque sia nel caso sia passato un anno dalla segnalazione c’è la possibilità di pagare il debito e richiedere la cancellazione, si deve effettuare dopo il pagamento la domanda di cancellazione presso il tribunale o il responsabile alla Camera Di Commercio, una volta cancellati si è a tutti gli effetti di nuovo  dei normo pagatori, e non più dei protestati.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *