Il mutuo completamento lavori

Quando acquistiamo una casa spesso troviamo delle occasioni, oppure ereditiamo degli stabili che non sono completamente finiti dobbiamo trovare il credito per rendere la casa abitabile sotto tutti i punti di vista, chiedendo un mutuo detto di completamento lavori.

acquistare-casa-in-costruzione

Il mutuo segue gli stessi criteri di quello per l’acquisto, ma le regole sono differenti.

Il valore immobile viene calcolato allo stato attuale dei lavori, quindi il tetto massimo di liquidità che viene erogato è pari all’ottanta per cento del valore prima della ristrutturazione.

Quindi se la casa non la devi pagare e dunque devi solo spendere per sistemarla questo è il mutuo ideale.

Mentre se devi anche acquistare non è conveniente questo metodo di finanziamento, conviene fare un mutuo sulla casa che potrebbe dare qualche grado di liquidità in più.

I documenti da presentare sono sempre gli stessi, la banca provvederà tramite il suo geometra di fiducia ad effettuare una perizia  per stimare il valore della casa e il reale stato in cui versa.

Occorre un foglio che determini la reale proprietà ed è scontato ricordare che sull’immobile l’istituto di credito pretenderà a garanzia un ipoteca.

Nel caso in cui non riusciate a pagare la banca avrà dunque un immobile superiore di valore rispetto alla cifra che avete richiesto, perchè con i lavori e le migliorie verrà anche aumentato il prezzo di possibile vendita della casa.

Prima di accendere questo mutuo quindi assicuratevi che sia il corretto prodotto finanziario e soprattutto di avere la forza economica per ottemperare al pagamento di tutto il prestito.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *