Il prestito a seconda di che forza armata si appartiene

Vediamo insieme a seconda del reparto delle forze armate in cui si lavora se esistono convenzioni o meno differenti.

Premettendo che per qualsiasi tipo di contratto presso le forze armate si hanno sia delle convenzioni quindi tassi ridotti e una semplicità rispetto a qualsiasi dipendente, proprio perchè la busta paga statale e delle forze dell’ordine sono esentati da alcuni tipi di richieste e quindi il tutto è semplificato.

carabinieri_620

Nel caso si faccia parte dell’arma dei Carabinieri oltre ai normali vantaggi si deve anche ricordare che viene compreso anche assicurazione senza aumentare la rata perchè di garanzia dall’Indap quindi grazie a questo si ha la serenità anche in caso di morte o invalidità permanente.

Nel caso della Polizia di Stato,  l’assicurazione che copre infortuni e tutti i casi che portano all’impossibilità del pagamento delle rate viene coperto dalle convenzioni ma non dall’Indap. Si hanno comunque tutti i vantaggi contrattuali come tutte le forze armate.

Per quanto riguarda chi appartiene all’Esercito italiano invece non ci sono convenzioni assicurative ma è d’obbligo stipularne una e viene conteggiata nelle rate che andrete a pagare, quindi si ha solo il vantaggio della semplicità della richiesta.

Per i prestiti richiesti da chi fa parte della Marina militare invece le “tempeste” della vita sono coperte da una polizza convenzionata Indap e quindi non conteggiata dalle rate, con tutti i vantaggi annessi e connessi al far parte delle forze dell’ordine.

Per l’Areonautica militare e la Guardia di Finanza invece non ci sono convenzioni ma molte finanziarie comprendono delle polizze assicurative da inserire gratuitamente proprio per chi fa parte di queste categorie, sempre si hanno comunque le agevolazioni per la richiesta.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *