Il prestito vitalizio come funziona?

Questo tipo di prestito guardiamo meglio insieme come funziona.

Il prestito vitalizio è un tipo di finanziamento che viene categorizzato tra i prestiti personali può essere richiesto solo da chi ha due requisiti fondamentali, avere 60  anni o più ed essere proprietari di un immobile.

wealth_preservation_keep_hold_of_your_hardearned_money

In pratica chi richiede questo prestito riceve dalla banca la cifra stabilita oppure un vero e proprio vitalizio, cioè una cifra mensile sino al raggiungimento massimo della quota stabilita calcolando il valore della casa e l’età della persona, si si questo tipo di prestito è l’unico in cui più è anziano il richiedente più sarà alta la cifra che può essere erogata.

Il funzionamento è semplice, in primis non si perde la proprietà della casa, quindi non è la sola possibilità di viverci ma rimane invariata la proprietà, viene solo segnata un’ipoteca sull’immobile in questione.

Altro particolare è che non esistono rate da pagare, la cifra e i relativi interessi rimangono in essere e potete decidere se chiudere in vita se ne avete la possibilità il prestito o alla vostra morte gli eredi possono decidere tra il ridare il debito oppure lasciare alla banca l’onere di vendere l’immobile e prendere la parte oltre al debito e interessi.

Di solito viene erogata una cifra che oscilla tra il 15 ed il 55% del valore dell’immobile per una cifra media che varia tra un minimo di 30.000 ed un massimo di 800.000. Il lato positivo di questo prestito è che viene erogato anche in caso di presenza di redditi minimi e molto bassi, quindi per chi ha bisogno di un’entrata mensile in più è ottimo.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *