Le banche spingono sul tasso fisso, per tutela o no?

Si ricominciano a vendere case ma la scelta del mutuo è sempre difficile, è bene ascoltare la banca?

Le banche si impegnano sempre a dare il maggior numero di informazioni o no a chi decide di accendere un mutuo per acquistare casa?

Purtroppo la risposta è non sempre, infatti tanti sono gli studi che cercano di carpire come sarà l’economia con l’andare del tempo, quindi alcune di loro cercano di gestire l’attuale situazione con un occhio al futuro.

La trasparenza delle banche

Non è solo una questione di trasparenza ma le banche in questo periodo stanno perdendo fiducia sia per quanto riguarda gli investimenti che per le richieste di aiuto, spesso dobbiamo però rivolgerci alle banche per ottenere un mutuo per acquistare una casa che altrimenti non potremmo con le nostre finanze farlo.

Se in questo periodo si chiede un mutuo le banche tendono a consigliare quello a tasso fisso, proviamo allora a valutare se realmente  la scelta giusta o meno.

La situazione bancaria non è delle migliori e vista la crisi tendono a correre ai ripari, se pensiamo al futuro finanziario sembra che almeno per il prossimo decennio i tassi saranno in discesa, quindi sarebbe un ottimo vantaggio per chi decide di accendere un mutuo con un tasso variabile, ecco svelato il perchè le banche cercano di indurre al tass fisso per evitare di perdere più di quanto prevedono.

Fate sempre attenzione ed informatevi sempre sugli andamenti della finanza e non fermatevi alla prima consulenza quando accendete un mutuo, queste sono le parole che dovrebbero dire ma in realtà cercano solo di evitare il loro crollo.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *