Prestiti Indap tassi e informazioni

Se devi accendere un prestito prima diamo uno sguardo alle agevolazioni Indap

Per chi deve accedere ad un finanziamento c’è la possibilità di usufruire di agevolazioni sia sui tassi che sui tempi di restituzione, vediamo insieme come potervi aderire.

Taxes

Per prima cosa dobbiamo ricordare che fisicamente l’Indap non esiste più,  ma tutti i poteri oneri e doveri sono stati presi dall’Inps, che rappresenta per tutti i lavoratori dipendenti le veci dell’ex Indap.

Esistono per le piccole spese impreviste dei prestiti agevolati con restituzione dai 12 ai 48 mesi, non viene richiesta nessuna documentazione di spesa e i tassi sono agevolati, prevedono il pagamento della rata direttamente dallo stipendio come per la cessione del quinto o il prestito delega.

Il calcolo del credito che concedono è dato dal minimo di una mensilità di stipendio media o di una mensilità della pensione a seconda del soggetto alla quale viene dato il prestito, restituibile in un anno quindi in 12 rate, ad un massimo di quattro mensilità dello stipendio o della pensione da restituire in quattro anni quindi con 48 rate.

Per quanto riguarda le spese impreviste più grandi esistono altri pacchetti di credito, che però in questo caso vanno documentate le spese che sono necessarie.

Il tempo di durata è o di 5 o di 10 anni, la cifra che viene rilasciata non può superare il quinto dello stipendio, altra agevolazione sono i tassi bassissimi rispetto a qualsiasi altro finanziamento che si può trovare, c’è da ricordare che non sempre sono in essere questi tipi di finanziamenti ci si deve informare se i fondi disponibili esistono, e ci si deve presentare presso la sede Inps più vicina a richiedere.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *