Prestiti: scopri quali sono i vantaggi e gli svantaggi del consolidamento debiti

Per i consolidamento debiti, è vantaggioso o no scegliere la rata unica?

Spesso è difficile scegliere se prendere in considerazione o no il consolidamento debiti, ovvero un prestito che permette di consolidare i debiti assunti attraverso finanziamenti o mutui, perchè come ogni cosa anche esso ha i suoi vantaggi e svantaggi, i quali sembrano avere lo stesso valore, ma sono sempre di più i consumatori che prendono la decisione di ridefinire i debiti assunti attraverso prestiti e mutui, unendoli in un unico prestito che viene dilazionato con rate più ragionevoli. Vediamo quali sono i vantaggi e i svantaggi del consolidamento debiti.

Consolidamento Debiti Prestiti

Vantaggi del consolidamento debiti

Il consolidamento debiti porta con se i vantaggi di avere un’unica controparte per tutti i debiti contratti di qualsiasi genere, come ad esempio dall’acquisto della casa a quello dell’auto, o per improvvise spese mediche, e di avere un maggiore beneficio sulla semplificazione delle pratiche da sbrigare e della dilazione nel tempo dei pagamenti con l’alleggerimento dell’importo delle singole rate. Con esso il consumatore ottiene da un ente finanziario l’estinzione dei debiti in corso, che vengono stesi su un nuovo progetto di finanziamento che non supera l’importo di 30.000 €, contraddistinto da tempistiche più lunghe di massimo 120 mesi e rate più leggere.

Svantaggi del consolidamento debiti

Il cliente che prende in considerazione il consolidamento debiti, perde tutte le spese che ha già sostenuto per i finanziamenti precedenti, e deve invece sostenere nuovi pagamenti perchè la stipula del nuovo contratto non è gratuita ma prevede le solite spese quando si accede a un prestito, quindi si pagano due volte gli stessi costi.

Inoltre per ogni tipo di finanziamento, colui che richiede deve dimostrare le propria solidità economica con il possesso di un contratto di lavoro a tempo indeterminato e un’anzianità lavorativa non inferiore a 12 o 24 mesi, e per quanto riguarda il piano di ammortamento più lungo, come è previsto dal consolidamento debiti, da una parte alleggerisce il carico mensile della rata da pagare e dall’altra parte porta un aumento degli interessi da corrispondere.

 

Autore dell'articolo: elisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *