Prosegue l’indagine sulle polizze abbinate a mutui e prestiti

Ivass partita indagine sulle polizze e sulle banche che obbligano all’acquisto dei propri pacchetti assicurativi.

Dopo che in molti si sono lamentati del fatto che oltre alla mancanza di legislazioni che aiutino a comprendere come vanno regolati e come vengono gestiti i pacchetti assicurativi per i mutui e i prestiti, e dopo che l’attenzione è arrivata anche dalle televisioni, infatti qui si è occupato anche il tg satirico Striscia la notizia del caso e puoi leggere qui un articolo che ne racconta l’inchiesta.

assicurazione-mediatore-creditizio

L’istituto sulla vigilanza assicurativa ha quindi aperto un’indagine che si concluderà il 30 novembre, all’inizio la data che avevano deciso per la conclusione era il 30 ottobre, ma viste le tantissime problematiche e i molti dati che si son trovati a dover gestire sono obbligati a posticipare a fine novembre.

L’Ivass ha iniziato questo tipo di ricerca proprio per dare la possibilità di gestire in lucidità tutti i dati e quindi dare la possibilità anche a finanza e forze dell’ordine di gestire i casi di truffe o comunque di cattiva gestione.

Ma può essere anche per chi deve accendere un mutuo o prestito un ottimo metodo per controllare come le banche e le finanziarie gestiscono le assicurazioni sul credito.

Le dimensioni del mercato sono davvero ampie, infatti anche per quello viene effettuato per far luce questo censimento, e nel sito è anche ben riportato che siamo noi che dobbiamo contrarre il mutuo a scegliere a quale tipo di polizza avvalerci.

Il fine è quello di stilare una classifica delle compagnie assicurative che offrono il miglior pacchetto per assicurare il credito, così che chi deve accendere un mutuo abbia la possibilità di scegliere in libertà la propria copertura.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *