Ristrutturare casa con finanziamenti a fondo perduto.

I Finanziamenti a fondo perduto esistono e chi può averne diritto

Se si ha la fortuna di avere una casa, spesso ci sono lavori da fare e ci si ritrova a dover fare dei finanziamenti per poterli attuare. In rari casi si può accedere a dei finanziamenti a fondo perduto dove una parte o per pochi rarissimi casi l’intera parte non deve essere restituita e nel 99% dei casi quando si deve restituire il prestito il tasso è zero effettivo.

casa_COVER_672x351

I requisiti per accedere al finanziamento a fondo perduto sono molto molto restrittivi, per prima cosa quello per la ristrutturazione della casa è l’età, si deve infatti avere un’età massima di 35 anni compiuti, cosa già molto vincolante visto che dai vari dati Istat chi acquista una casa ha in media un’età molto più alta di quella contemplata. Questo è dovuto alla crisi che porta i giovani a non avere le possibilità e le sicurezze economiche per poter affrontare la spesa.

Oltre l’età si deve avere una serie di certificati che spesso hanno anche costi perché la firma che attesta deve essere apposta da dei professionisti iscritti all’albo dei geometri, che attestino che la casa ha reale bisogno di ristrutturazione perché per la situazione attuale in cui versa non è vivibile.

Ultimo ma non per importanza è il reddito, questo non deve superare i 36.000 euro annui, questo per i casi di finanziamento a fondo perduto ma con solo una percentuale da restituire, perché di solito nel caso in cui cercassimo di accedere ad un fondo perduto totale il limite di reddito si abbassa ulteriormente.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *