Ritardo o mancato pagamento di una o più rate

Cosa può accadere e come comportarci in caso di ritardo o mancato pagamento di una o più rate.

Quando stipuliamo un prestito e firmiamo il contratto ci viene consegnato un foglio informativo dove ci sono tutte le scadenze del prestito in essere, firmando ci impegniamo a restituire nei termini previsti dai fogli.

Dobbiamo fare anche attenzione in caso di restituzione tramite RID bancari che la banca provveda sempre e regolarmente al pagamento dei suddetti.

78DDA8D95F23622AFC05DA7D98FCE56C

Le conseguenze del mancato pagamento sono in primis l’aumento delle tasse, viene infatti calcolata la Mora che determinano un aumento calcolato ai termini di legge.

Il problema più grande è il rischio di compromettere il futuro della storia creditizia, infatti le banche e le finanziarie per poter dare un esito positivo ad una richiesta di finanziamento accedono al Crif per controllare che chi richiede il prestito abbia in precedenza sempre pagato regolarmente tutti i debiti contratti.

Altro problema nel quale si può incorrere è la risoluzione immediata del contratto, infatti ogni banca e finanziaria anche se non lo fanno quasi mai alla prima rata impagata, hanno facoltà di recedere dal contratto in caso di anche solo un mancato pagamento e pretendere il pagamento totale del credito in pochi giorni.

Il primo ritardo comunque non viene quasi mai segnalato se il pagamento viene sistemato prima dei 30 giorni, se il ritardo supera i 90 giorni la finanziaria o la banca hanno la facoltà di segnalare alla centrale rischi, e se si copre il pagamento si deve ricordare che prima che vada in prescrizione la segnalazione cioè prima che venga cancellato passano 24 mesi.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *