Tre milioni di persone in difficoltà finanziarie

Dai dati Istat tante sono le famiglie in difficoltà con i pagamenti principali come mutuo o affitto

Il 12 per cento delle famiglie italiane ha difficoltà a pagare le spese basilari, e questo è il tremendo problema che resta per la crisi ed i continui licenziamenti per via della stessa, ed è proprio così che iniziano anche i problemi relativi ai mancati pagamenti delle rate di prestiti e mutui, perchè purtroppo alle strette le famiglie che hanno problemi economici per prima cosa pagano le utenze e il vitto per la propria famiglia e le spese che vengono coperte per ultime sono proprio il mutuo e i prestiti.

8406_1600Tv5obYXGTLP1

E questo crea oltre a tutti i problemi alle famiglie anche una chiusura sempre più forte delle banche nei confronti delle richieste di mutuo, infatti fino ad una decina di anni fa era molto più semplice ottenere un mutuo ma adesso ci si trova ad avere grandi difficoltà e a richieste di garanzie che coprano la cifra per quantità superiori a quanto richiesto.

Nonostante anche lo stato si sia mosso per aiutare le persone in difficoltà dando la possibilità di poter congelare per 12 mesi il mutuo, spesso non è abbastanza perchè non è semplice poter trovare in un anno in questo periodo di crisi un lavoro o un reddito necessario per poter ricominciare a pagare le rate che nel frattempo ricominciano e si rischia quindi di ricominciare ad accumulare debiti.

E’ anche per tutto ciò che le banche non accettano come prima la sola garanzia della casa da acquistare perchè le banche hanno tantissime case che neanche riescono a vendere e quindi solo in caso siano facilmente vendibili vengono prese come garanzia ipotecaria per un mutuo.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *