Un aiuto ai commercianti

Le imprese in crisi aumentano e le richieste di aiuto aumentano.

Non solo più alcuni settori hanno a che fare con la crisi, anzi aumentano parecchio e quindi ci troviamo a vedere piccole imprese e commercianti chiudere bottega, spesso non per cifre astronomiche ma per piccoli problemi che potrebbero esser risolti grazie ad un finanziamento che non riescono ad ottenere, dal 2013 infatti sono aumentate di molto le richieste, ma il problema è che sono invece diminuite le erogazioni.

prestiti-banche-famiglie-imprese-le-banche-non-erogano-prestiti-niente-prestiti-per-famiglie-e-imprese-allarme-usura-rischio-usura-al-sud-rischio-usura-in-campania-rischio-usura-in-calabria

Tra tutti i prestiti esistenti posso segnalarvi quelli con il quale è più semplice accedere al credito, ad esempio i prestiti commerciali Unicredit, andando presso la loro filiale e diventando loro correntisti è possibile ottenere informazioni e provare a richiedere dei pacchetti di prestiti e finanziamenti apposta per le fasce dei commercianti e delle piccole imprese.

Altro mezzo da valutare per ottenere un piccolo credito presso la nostra banca è l’anticipo delle fatture che ancora dobbiamo ottenere come quietanza, se infatti con la vostra impresa avete delle fatture che avete emesso ma on pagamento a 30 o 60 o più giorni, ancora non avete la cifra in mano ma potete aprire una linea di credito presso la vostra banca e richiedere che vi venga anticipato il credito della fattura.

Alcune banche, chiedete se ne fa parte anche la vostra, finanziano invece anche l’acquisto di prodotti per magazzino, finanziando con una concessione di credito sino a 5000 euro, sono diciamo i metodi più veloci e semplici per ottenere un credito per poter salvare la situazione momentanea di crisi.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *